TERAPIA DI COPPIA & FAMILIARE

                                                                     

L'orientamento interazionale-strategico alla Psicoterapia di Coppia e Familiare è una vera e propria Scuola di pensiero riguardo al COME gli esseri umani si rapportano alla "realtà" (nel senso di condivisa secondo lo Zeitgeist), ovvero di come ognuno di noi si relaziona con sé stesso, gli altri e il mondo. La "realtà" che percepiamo e alla quale reagiamo con il nostro comportamento è determinata tanto dal nostro punto di osservazione, quanto dal linguaggio che utilizziamo per comunicare tale "realtà". Ne consegue che ognuno di noi costruisce il tipo di realtà che poi subisce.


Alla base dell'intervento del Dott. MALVASI vi è una Epistemologia avanzata che trae notevoli spunti:

1) dalla TEORIA DELLA COMUNICAZIONE, nata in ambito antropologico con Gregory Bateson;

2) dagli sviluppi costruttivisti della CIBERNETICA di Norbert Wiener (Heinz von Foerster; Ernst von Glasersfeld);

3) dalla TEORIA GENERALE DEI SISTEMI  di Ludwig von Bertalanffy;

4) dai princìpi teorico applicativi sulla Comunicazione e l'Informazione approfonditi dal MRI di PALO ALTO - California - 
(Don D. Jackson; Jay Haley; Cloè Madanes; John Weakland; lo psicoanalista junghiano Paul Watzlawick);

5) dagli studi approfonditi sul Paradosso all'interno dei sistemi familiari (Prof.Dott. Gianpaolo Pierri, Prof. Dott. Gaspare Vella, Prof.ssa Dott.ssa Mara Palazzoli Selvini, Dott. Matteo Selvini, Prof. Dott. Camillo Loriedo).


La struttura logica dell'intervento è NON-ALETICA, DEONTICA, PARACONSISTENTE e PARACOMPLETA (Newton Da Costa e il suo più illustre allievo italiano: Prof. Nicola Grana- Università di Napoli "Federico II"): un insieme di Logiche Non-Ordinarie che deliberatamente vìolano i princìpi della logica aristotelica, molto più adeguate allo studio dei sistemi complessi quali le coppie e le famiglie, in cui quasi mai è chiara, a prima vista, la distinzione fra chi emette un messaggio e chi lo riceve, in un circolo vizioso senza fine.


Il disturbo lamentato da un membro della coppia o della famiglia è determinato dal tipo di interazione reciproca, soprattutto da come ciascun componente percepisce la medesima realtà. La situazione di disagio psicologico rappresenta pur sempre una forma di omeostasi: un equilibrio disfunzionale, un nodo, che, pur creando sofferenza al paziente o agli altri componenti della famiglia, necessita dell'operato dello Psicoterapeuta per sciogliersi definitivamente.

Ottenuto lo sblocco della dinamica perversa che intrappola la coppia o la famiglia, l'intervento prosegue fino al consolidamento delle nuove abilità interattive acquisite da tutti i membri del sistema umano.

 

Powered by: MR GINO